Posts tagged Bunga Bunga

Hey maccaroni… help Silvio and add your score!

Ok jungla, volevo scrivere un bel post denso. E invece mi son ritrovato con la scimmia (perdonatemi questi giovanilismi e gli stupidi giochi di parole… sono pur sempre uno stupidissimo gorilla) del gioco. Fatto sta che quando inserisci un contenuto virale come la situazione giudiziaria del premier Silvio Berlusconi, in un contenitore come quello del videogioco, si scatenano le peggiori fantasie e le migliori energie. Berl’s Big Perv è registrato a nome di un certo Tom Ormes, lo stesso nome del direttore creativo di Iris – Singapore: un caso? Probabilmente sì. Ma intanto vi consiglio di prepararvi a coprire di cospicue “mazzette” le amanti del premier e schivare i loro colpi. Come Space Invaders… ma più bunga bunga. E levatevi quel ghigno dal viso che non c’è niente da ridere.

Annunci

Leave a comment »

The Arcore’s Nights

Oggi abbiamo trovato una chicchetta: è un video che è stato caricato solo un giorno fa e ha già totalizzato oltre 69.000 views (in realtà sta crescendo a decine di migliaia di views ogni ora). Come raggiungere una così rapida diffusione? Semplice. Basta parlare chiaro (e bene) di argomenti d’attualità. Il che mi costringe a rivelare uno dei buoni propositi del 2011: creare una galleria di video su Berlusconi, forse il personaggio più virale della storia italiana.

Per il momento insomma accontentiamoci di un più sobrio musical. Magilla è lieto di presentarvi il blog di Sora Cesira (davvero un bel blog, complimenti!) e a grandissima richiesta il video The Arcore’s Nights. E ricordate: “Tira more un potato’s hair than a buoi carrett in Arcore’s Nights!!!”

Leave a comment »

It’s like a jungle sometimes…

“A volte è come una jungla” diceva Grand Master Flash, e con ogni probabilità il 2011 sarà un anno selvaggio. Mi sono preso una bella pausa di riflessione, perchè l’ultimo mese è stato denso, di scelte personali e di scelte collettive.

Ho visto la jungla restare inascoltata e scendere in piazza per farsi sentire. Ho visto renne trascinare la slitta più stanche del solito mentre il Caimano celebrava ancora il rito del Bunga Bunga. Ho visto il ciclone Wikileaks rompere i recinti de La Fattoria degli Animali, e ho visto quegli stessi animali starnazzare, incapaci di afferrare la libertà che si para loro innanzi. Ho visto anche un domatore di leoni dare spettacolare prova della propria forza (o abilità?) minacciando di trasferire la produzione altrove. Pochi come lui hanno saputo creare consenso e dissenso, ed indurre ognuno a prendere posizione su questioni diritti del lavoro e sviluppo economico.

Vi propongo dunque un confronto tra lo spot originale della nuova Fiat 500 ed un paio di interessanti “remix” dalla jungla.

Spot originale nuova Fiat 500.

Subvertising #1 (a sostegno dell’ecosostenibilità) spot della nuova Fiat 500.

Subvertising #2 (a sostegno dei lavoratori) spot della nuova Fiat 500.

Comments (1) »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: